BLOCKCHAIN

prima di sbagliare, è meglio sapere di sbagliare

CROLLO DEI BITCOIN

proprio nel periodo di massimo splendore

CONTENUO DEL VIDEO

la bolla è scoppiata Bitcoin non ce l'ha fatta! ...sembra così perché se vedete alle mie spalle c'è un grafico che è abbastanza chiaro: nelle ultime ventiquattr'ore quasi il 40 per cento sulla maggior parte delle criptovalute se non tutte innanzitutto alla notizia che cina e corea del sud hanno fermato gli investimenti su telco valute chiaramente una grossissima fetta di mercato si è fermata tant'è vero che da 700 miliardi di capitalizzazione adesso ce n'è più che 300 350 significa che la gente si fermerà le monete arriveranno quasi a zero i progetti più 6 si andranno a ad affermare e quindi decritto valute che dietro hanno una base solida che hanno un progetto lungimirante torneranno di nuovo sul mercato e ci sarà modo di investire che lo avevo già detto qualche mese fa che ad un certo punto sarebbe un pò esplosa la situazione si sarebbe stabilizzata le monete avrebbero perso di valore ed è quello che sta succedendo possibile del grafico qua dietro e l'andamento del bitcoin nelle ultime ore è sostanzialmente un crollo verticale è possibile carine 0 non lo so forse a zero non arriverà mai ma è possibile caridi vicinissimo allo zero si stabilizzi la situazione e le cripto valute serie appoggiate su progetti seri riprendano la loro strada e i progetti seri nascano finalmente nuove block chaining nuove trito valute nuovi sistemi decentralizzati perché alla base di tutto questo ricordiamo che c'è un sistema decentralizzato senza governance senza controllo quindi il progetto blue scena è sanissimo un sacco di persone hanno perso un sacco di soldi anche se in questi ultimi cinque anni c'è da dire che qualcuno è diventato milionario proprio grazie a bitcoin

BLOCKCHAIN

Cos'è?

La Blockchain è una tecnologia che permette la creazione e gestione di un grande database distribuito per la gestione di transazioni condivisibili tra più nodi di una rete. Si tratta di un database strutturato in blocchi (block) o nodi di rete che sono tra loro collegati (chain) in modo che ogni transazione avviata sulla rete debba essere validata dalla rete stessa.

Quando nasce?

Il primo blockchain distribuito fu concettualmente idealizzato da una persona o un gruppo di persone identificate sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto nel 2008. Fu implementato l’anno successivo come componente fondamentale della valuta – bitcoin – dove viene applicato come libro contabile per tutte le transazioni[4].
L’invenzione del blockchain per il bitcoin, l’ha resa la prima valuta digitale per risolvere il problema della doppia spesa senza l’utilizzo di un server centrale o di un’autorità

Perché usarla?

Affidabilità: la Blockchain è affidabile. Non essendo governata dal centro, ma dando a tutti i partecipanti diretti una parte di controllo dell’intera catena, la Blockchain diventa un sistema meno centralizzato, meno governabile, e allo stesso tempo molto più sicuro e affidabile, ad esempio da attacchi di malintenzionati. Se infatti soltanto uno dei nodi della catena subisce un attacco e si danneggia, tutti gli altri nodi del database distribuito continueranno comunque a essere attivi e operativi, saldando la catena e non perdendo in questo modo informazioni importanti. Trasparenza: le transazioni effettuate attraverso la Blockchain sono visibili a tutti i partecipanti, garantendo così trasparenza nelle operazioni. Convenienza: effettuare transazioni attraverso la Blockchain è conveniente per tutti i partecipanti, in quanto vengono meno interlocutori di terze parti, necessari in tutte le transazioni convenzionali che avvengono tra due o più parti (ovvero le banche e altri enti simili). Solidità: le informazioni già inserite nella Blockchain non possono essere modificate in alcun modo. In questo modo le informazioni contenute nella Blockchain sono tutte più solide e attendibili, proprio per il fatto che non si possono alterare e quindi restano così come sono state inserite la prima volta. Irrevocabilità: con la Blockchain è possibile effettuare transazioni irrevocabili, e allo stesso tempo più facilmente tracciabili. In questo modo si garantisce che le transazioni siano definitive, senza alcuna possibilità di essere modificate o annullate. Digitalità: con la Blockchain tutto diventa virtuale. Grazie alla digitalizzazione, gli ambiti applicativi di questa nuova tecnologia diventano tantissimi.

CRIPTOVALUTE

COSA SONO?

Una criptovaluta è un bene di tipo digitale che viene utilizzato come merce di scambio, attraverso una rete crittografata, per rendere sicure le transazioni

COME NASCONO?

Immagina di avere un’idea fantastica e di sapere come realizzarla. L’unica cosa che ti manca è un capitale da cui partire.
A questo punto hai tre strade:
- Andare da un privato (tipo una banca) a chiedere un finanziamento
- Affidarti al crowdfunding tradizionale (kickstarter, indiegogo ecc…)
- Creare la tua Initial Coin Offering usando uno dei tanti protocolli blockchain a disposizione.

ICO

Una ICO è un’Initial Coin Offer, ovvero un'offerta iniziale di una nuova moneta.
Grazie alle criptovalute infatti chiunque può emettere una propria moneta. Solo che in genere una nuova moneta appena emessa non ha valore. Tuttavia se si riuscisse ad acquistare una moneta quando questa è appena uscita e vale pochissimo, se questa dovesse aumentare di valore in futuro si potrebbe guadagnare (anche molto) senza far nulla.

HAI UN PROBLEMA?

prova a scrivermelo e se ho la risposta, la pubblicherò